Pagina 9 di 45 PrimaPrima ... 789101119 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 444
  1. #81
    Vento forte
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    68
    Messaggi
    4,319
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Fino almeno alla terza decade di novembre le vorticità sono troppo “acerbe” per portare al raggiungimento di soglie critiche, tant’è che le previsioni dell’indice NAM vedono al massimo valori intorno a +1. Diverso il discorso per fine mese o, ancor più, per inizio dicembre ma qui siamo ai limiti dell’impredicibilità. Qualora, come penso, si passi per un approfondimento del vortice in troposfera, è attendibile un rapido incremento dei flussi di calore. Da qui a dire poi cosa potrebbe accadere dopo ce ne passa (nonostante qualcuno mi voglia mettere in bocca parole che non ho mai detto )
    Piuttosto sei sempre cauto ed onesto, quando hai dovuto hai detto se c'erano i presupposti, grazie per l'analisi. Che ne pensi tu invece dello IOD incastonato al resto?

  2. #82
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    34
    Messaggi
    2,570
    Menzionato
    67 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da sponsi Visualizza Messaggio
    Piuttosto sei sempre cauto ed onesto, quando hai dovuto hai detto se c'erano i presupposti, grazie per l'analisi. Che ne pensi tu invece dello IOD incastonato al resto?
    L’attuale fase di IOD molto positivo potrebbe essere una delle cause della tentennante interazione atmosferica del NINO, a fronte di ssta ben positive in tutte le zone ENSO. È comunque previsto un rapido rientro verso valori più moderati nelle prossime settimane. Se ne è comunque parlato più approfonditamente in altri thread

  3. #83
    Vento forte
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    68
    Messaggi
    4,319
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    L’attuale fase di IOD molto positivo potrebbe essere una delle cause della tentennante interazione atmosferica del NINO, a fronte di ssta ben positive in tutte le zone ENSO. È comunque previsto un rapido rientro verso valori più moderati nelle prossime settimane. Se ne è comunque parlato più approfonditamente in altri thread
    Si intendevo una tua idea in merito a futuri impatti, ..quel post e' un capolavoro.

  4. #84
    Brezza tesa L'avatar di Francesco94
    Data Registrazione
    28/12/08
    Località
    Valle Umbra Sudde (PG)
    Età
    30
    Messaggi
    870
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Comunque, a parte il normale approfondimento in termini di GPT del VPS che viaggia ormai in linea coi valori che ben conosciamo in era GW, non mi sembra di vedere ad oggi un forte raffreddamento termico nelle due quote di riferimento.

    pole10_nh.gif pole30_nh.gif

    Al momento poi non sono visti ulteriori picchi di approfondimento

    gfs_nh-namindex_20231108.png

    Al contrario invece ci sarà un bel movimento in termini di flussi

    gfs_nh-ehflx_20231108.png

    E anche come ampiezza delle onde dovremmo starci

    ens_nh-hgtwaves_010hPa_20231108.png

    Sperando di non aver scritto troppe "castronerie" attendo pareri e pensieri dei più esperti.

  5. #85
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,847
    Menzionato
    143 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Fino almeno alla terza decade di novembre le vorticità sono troppo “acerbe” per portare al raggiungimento di soglie critiche, tant’è che le previsioni dell’indice NAM vedono al massimo valori intorno a +1. Diverso il discorso per fine mese o, ancor più, per inizio dicembre ma qui siamo ai limiti dell’impredicibilità. Qualora, come penso, si passi per un approfondimento del vortice in troposfera, è attendibile un rapido incremento dei flussi di calore. Da qui a dire poi cosa potrebbe accadere dopo ce ne passa (nonostante qualcuno mi voglia mettere in bocca parole che non ho mai detto )
    Se ho capito.male mi scuso.

  6. #86
    Vento forte L'avatar di galinsog@
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    GB
    Messaggi
    4,822
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Se ho capito.male mi scuso.
    Credo di aver creato io l'equivoco, lungi da me l'idea di voler far scrivere a cavaz cose che non pensa ho espresso un timore che credo si sia palesato nella mente di molti ed è quello legato alla presenza di un pattern circolatorio a onde multiple in troposfera proprio nel momento di fisiologico raffreddamento del VP troposferico, perché è uno dei refrain degli ultimi 10-15 anni.

  7. #87
    Burrasca L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    31
    Messaggi
    5,344
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Credo di aver creato io l'equivoco, lungi da me l'idea di voler far scrivere a cavaz cose che non pensa ho espresso un timore che credo si sia palesato nella mente di molti ed è quello legato alla presenza di un pattern circolatorio a onde multiple in troposfera proprio nel momento di fisiologico raffreddamento del VP troposferico, perché è uno dei refrain degli ultimi 10-15 anni.
    Già..siamo alle solite, speriamo che il rinforzo del VP abbassi il wave number e poi c'e da incrociare le dita per la successiva ripartenza degli HF, sperando che operino sia su W1 che su W2. Sono curioso di vedere soprattutto W1 siccome il pattern Nina si è esaurito ma allo stesso tempo non abbiamo ancora un Nino "atmosfericamente" parlando a pieno regime
    "Una NAO persistentemente negativa può favorire il wave break del VPS ed indebolirlo con conseguente predisposizione del pattern AO-, introducendo così una sorta di feedback che si ripercuote sul segno della stessa NAO e sulle SSTA atlantiche."

  8. #88
    Uragano L'avatar di Dream Designer
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    36
    Messaggi
    21,959
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Sono curioso di vedere soprattutto W1 siccome il pattern Nina si è esaurito ma allo stesso tempo non abbiamo ancora un Nino "atmosfericamente" parlando a pieno regime
    In teoria, correggetemi se sbaglio, questa linea di demarcazione mediana fra Nina e Nino non è cosi male per le sorti europee, ma come sappiamo bisogna valutare adesso lo IOD+++ che azione avrà.


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    Inizio rilevazioni Gennaio 2002, estremi: -3.6 (2014) +38.3 (2007)


  9. #89
    Burrasca L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    31
    Messaggi
    5,344
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Designer Visualizza Messaggio
    In teoria, correggetemi se sbaglio, questa linea di demarcazione mediana fra Nina e Nino non è cosi male per le sorti europee, ma come sappiamo bisogna valutare adesso lo IOD+++ che azione avrà.
    Ti riferisci all'influenza dell'ENSO sul wave train?
    Bhe si, sappiamo che la Nina tende a favorire pattern a 2 onde e quindi HF canalizzati sia su W1 che W2, ma quando questa condizione è troppo marcata (fasi di Nina strong) il rischio concreto è quello di avere una W1 troppo scialba (che ricordiamo essere fondamentale in quanto è quella che va a disturbare il VP alle quote piu alte, 1-10 hpa) e quindi non hai "carburante" sufficiente per portare al break down del VP. Viceversa una Nino forte tende invece a distribuire gli HF principalmente su W1 col rischio di ritrovarsi con disturbi che portano solo contrazioni al VP o al massimo MMW cold.
    Quindi credo sia auspicabile avere fasi ENSO di magnitudo non troppo elevate per sperare di avere un equilibrio sulla ripartizione degli HF. In questo quadro ora come e quanto si inserisce lo IOD? I don't know.
    Dobbiamo sempre tenere inoltre conto della propensione degli ultimi anni del VP a presentarsi strong ed un andamento termico della Stratosfera che ancora è di non totale comprensione, inserita nell'attuale nuovo contesto climatico. Insomma è una spada di Damocle che ci portiamo dietro.
    Spero di aver risposto a ciò che intendevi.
    "Una NAO persistentemente negativa può favorire il wave break del VPS ed indebolirlo con conseguente predisposizione del pattern AO-, introducendo così una sorta di feedback che si ripercuote sul segno della stessa NAO e sulle SSTA atlantiche."

  10. #90
    Uragano L'avatar di Dream Designer
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    36
    Messaggi
    21,959
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Ti riferisci all'influenza dell'ENSO sul wave train?
    Bhe si, sappiamo che la Nina tende a favorire pattern a 2 onde e quindi HF canalizzati sia su W1 che W2, ma quando questa condizione è troppo marcata (fasi di Nina strong) il rischio concreto è quello di avere una W1 troppo scialba (che ricordiamo essere fondamentale in quanto è quella che va a disturbare il VP alle quote piu alte, 1-10 hpa) e quindi non hai "carburante" sufficiente per portare al break down del VP. Viceversa una Nino forte tende invece a distribuire gli HF principalmente su W1 col rischio di ritrovarsi con disturbi che portano solo contrazioni al VP o al massimo MMW cold.
    Quindi credo sia auspicabile avere fasi ENSO di magnitudo non troppo elevate per sperare di avere un equilibrio sulla ripartizione degli HF. In questo quadro ora come e quanto si inserisce lo IOD? I don't know.
    Dobbiamo sempre tenere inoltre conto della propensione degli ultimi anni del VP a presentarsi strong ed un andamento termico della Stratosfera che ancora è di non totale comprensione, inserita nell'attuale nuovo contesto climatico. Insomma è una spada di Damocle che ci portiamo dietro.
    Spero di aver risposto a ciò che intendevi.
    Ti ringrazio: invero il mio era banalmente un intervento sulla tua valutazione dell'ENSO nel senso che non siamo più nè in Nina ma in inverno andremo a risentire degli effetti di un Nino crescendo quindi non ancora Strong (forse lo sarà in inverno già ma sappiamo come avviene in feedback) e che quindi statisticamente trovarsi con un indice pacifico "non strong" da ambedue i segni sulla base della statistica è buono per l'Europa, ma solo questo eh Poi ovviamente sei stato molto più preciso tu.



    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    Inizio rilevazioni Gennaio 2002, estremi: -3.6 (2014) +38.3 (2007)


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •