Pagina 12 di 28 PrimaPrima ... 2101112131422 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 278
  1. #111
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,369
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Potrebbe comunque essere una fase temporanea quella del riscaldamento del blob freddo, ora sta ricomparendo...più che altro come gradiente est-ovest oltre il 20° parallelo (più freddo ad ovest)...

    Immagine
    Negli anni passati infatti se ne parlava per la zona sotto la Groenlandia e fino alle Azzorre:



    Questo ad esempio è l'anomalia di Gennaio 2016.

  2. #112
    Vento fresco
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    43
    Messaggi
    2,561
    Menzionato
    121 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    di studi ce ne sono in abbondanza ma le variazioni dinamiche sono più complesse e non di rado i risultati sono in conflitto tra di loro, due variazioni evidenti nella circolazione atmosferica sono queste:

    js2.png


    uno shift verso sud del jet stream in ovest atlantico in estate che è stato associato almeno in parte con i trend nel pacifico (ridotto riscaldamento ad est e soppressione delle precipitazioni a nord dell'equatore/incremento all'estremo ovest), è l'opposto di quanto prevedono i modelli (ma i modelli non riproducono l'anomalo trend nel pacifico...)

    Enhanced jet stream waviness induced by suppressed tropical Pacific convection during boreal summer | Nature Communications

    questo trend ha ridotto l'aumento delle temperature dal 2000 nell'ovest(nord ovest) europa con estati piovose ed aumentato il riscaldamento ad est, si è in parte ridimensionato nell'ultimo decennio.

    In inverno è prevista (tra molta variabilità) un intensificazione del jet stream, questa tendenza è sicuramente associata ad anomalie positive di pressione sul mediterraneo centro/occidentale; un raffreddamento della spg è favorevole a questo trend ma è probabilmente conseguenza del riscaldamento nell'alta troposfera tropicale:

    Trends in the atmospheric jet streams are emerging in observations and could be linked to tropical warming | Communications Earth & Environment

    l'europa e l'italia non sono comunque un hot spot per l'aumento delle temperature medie annuali,
    dipende un po da dove si parte a calcolare i trend ma in generale ci scaldiamo quanto se non un poco meno delle aree di terra dell'emisfero nord /globali, siamo un hot spot rispetto alla media terre+oceani ma questo è valido per quasi tutte le aree di terra. Siamo un hotspot estivo insieme al sahara/medio oriente ma questo è atteso per motivi termodinamici (suoli secchi, feedback di lapse rate).


    be.png
    Ultima modifica di elz; 29/02/2024 alle 18:36

  3. #113
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,750
    Menzionato
    140 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    di studi ce ne sono in abbondanza ma le variazioni dinamiche sono più complesse e non di rado i risultati sono in conflitto tra di loro, due variazioni evidenti nella circolazione atmosferica sono queste:

    js2.png


    uno shift verso sud del jet stream in atlantico in estate che è stato associato almeno in parte con i trend nel pacifico (ridotto riscaldamento ad est e soppressione delle precipitazioni a nord dell'equatore/incremento all'estremo ovest), è l'opposto di quanto prevedono i modelli (ma i modelli non riproducono l'anomalo trend nel pacifico...)

    Enhanced jet stream waviness induced by suppressed tropical Pacific convection during boreal summer | Nature Communications

    questo trend ha ridotto l'aumento delle temperature dal 2000 nell'ovest(nord ovest) europa con estati piovose ed aumentato il riscaldamento ad est, si è in parte ridimensionato nell'ultimo decennio.

    In inverno è prevista (tra molta variabilità) un intensificazione del jet stream, questa tendenza è sicuramente associata ad anomalie positive di pressione sul mediterraneo centro/occidentale; un raffreddamento della spg è favorevole a questo trend ma è probabilmente conseguenza del riscaldamento nell'alta troposfera tropicale:

    Trends in the atmospheric jet streams are emerging in observations and could be linked to tropical warming | Communications Earth & Environment

    l'europa e l'italia non sono comunque un hot spot per l'aumento delle temperature medie annuali,
    dipende un po da dove si parte a calcolare i trend ma in generale ci scaldiamo quanto se non un poco meno delle aree di terra dell'emisfero nord /globali, siamo un hot spot rispetto alla media terre+oceani ma questo è valido per quasi tutte le aree di terra. Siamo un hotspot estivo insieme al sahara/medio oriente ma questo è atteso per motivi termodinamici (suoli secchi, feedback di lapse rate).


    be.png
    Ma le reanalisi mi pare che evidenzino una perdita di potenza/rallentamento del jetstream lato atlantico, ramo subtropicale in particolare

  4. #114
    Vento fresco
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    43
    Messaggi
    2,561
    Menzionato
    121 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    jet stream nord atlantico, c'è ben poco sui trend del jet stream subtropicale e sembra essere spesso basato su vecchie reanalisi e di bassa qualità, in uno dei due studi sopra ci sono i trend dal 1979 nelle ERA5 e anche se non è chiarissimo indicano un indebolimento (mediato sull'intero emisfero nord, la linea viola) a sud dell'area con il massimo flusso di calore (la linea blu) che si trova ai margini del massimo riscaldamento nell'alta troposfera tropicale (in rosso) e un intensificazione delle westerlies più a nord , forniscono anche una possibile spiegazione.


    ff.png


    One possibility (amongst several) is that the jet streams in reality may be more sensitive to the tropical upper tropospheric warming than those in many climate models. One of the physical mechanisms thought to be important in the circulation response to localised heating is the transport of heat by atmospheric eddies33, which then in turn leads to anomalous momentum fluxes6,34. Such an eddy-mediated response would be consistent with the equivalent barotropic structure in the observed wind trends. Hence, we hypothesise that the observed trends could be explained by a relatively strong increase in poleward eddy heat flux in the upper troposphere, which would act to weaken the meridional temperature gradient while simultaneously driving a strong circulation response.
    The location of these trends is consistent with our hypothesis. Increased poleward eddy heat flux occurs in the subtropics, acting to extract heat from the tropical latitudes and weaken the meridional temperature gradient. Increased poleward momentum fluxes are co-located with the heat fluxes, acting to accelerate the westerlies further poleward and weaken them equatorward.
    Ultima modifica di elz; 29/02/2024 alle 20:05

  5. #115
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,479
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Traducendo questa roba qui

    https://twitter.com/LeonSimons8/stat...10473275084880

    Il tipping point parrebbe vicinissimo, ma forse ho capito male:
    ''Più acqua dolce viene aggiunta, più l'AMOC rallenta. Il ribaltamento nel modello avviene a circa 0.5 sverdrups di acqua dolce in ingresso''.

    Poi, sotto la didascalia dell'immagine allegata c'è scritto che ''per sciogliere 0.5 sverdrups di ghiaccio per un anno occorrono 5.3 ZJ di calore''.

    Che sommato alle seguenti considerazioni fa impressione:
    ''Dal 1970 i nostri gas serra hanno causato l'accumulo di circa 450 ZJ di calore aggiuntivo nel sistema terrestre, di cui circa il 90% ha riscaldato gli oceani. (...) Lo squilibrio energetico globale da record è ora (2023) di circa 1.8 W/m2. Questo aggiunge 29 ZJ di calore al sistema terrestre in un anno''.

    Io non so se ho capito giusto ma: se bastano 5.3 ZJ di calore per giungere al tipping point, attraverso l'immissione di quei 0.5 sv di acqua dolce, e nel solo 2023 ne abbiamo immessi 29 (anche per via della rimozione degli aerosol, che non ho riportato ma l'ha menzionata), vuol dire che... manca meno di un anno alla pigiatura dell'interruttore?

    Io non sono affatto sicuro di aver capito, ma non riesco a trovare altri sensi a quanto scritto (che mi sembra surreale)

    Premetto che dai suoi post, questo Simons pare allarmista per tutto. Riscaldamento, raffreddamento, pochi aerosol, troppi aerosol, insomma, sembra Hammy della Gang del Bosco dopo un po' di zuccheri.

  6. #116
    Uragano L'avatar di Marco.Iannucci
    Data Registrazione
    02/09/06
    Località
    Formia/Napoli
    Età
    37
    Messaggi
    16,685
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Traducendo questa roba qui

    https://twitter.com/LeonSimons8/stat...10473275084880

    Il tipping point parrebbe vicinissimo, ma forse ho capito male:
    ''Più acqua dolce viene aggiunta, più l'AMOC rallenta. Il ribaltamento nel modello avviene a circa 0.5 sverdrups di acqua dolce in ingresso''.

    Poi, sotto la didascalia dell'immagine allegata c'è scritto che ''per sciogliere 0.5 sverdrups di ghiaccio per un anno occorrono 5.3 ZJ di calore''.

    Che sommato alle seguenti considerazioni fa impressione:
    ''Dal 1970 i nostri gas serra hanno causato l'accumulo di circa 450 ZJ di calore aggiuntivo nel sistema terrestre, di cui circa il 90% ha riscaldato gli oceani. (...) Lo squilibrio energetico globale da record è ora (2023) di circa 1.8 W/m2. Questo aggiunge 29 ZJ di calore al sistema terrestre in un anno''.

    Io non so se ho capito giusto ma: se bastano 5.3 ZJ di calore per giungere al tipping point, attraverso l'immissione di quei 0.5 sv di acqua dolce, e nel solo 2023 ne abbiamo immessi 29 (anche per via della rimozione degli aerosol, che non ho riportato ma l'ha menzionata), vuol dire che... manca meno di un anno alla pigiatura dell'interruttore?

    Io non sono affatto sicuro di aver capito, ma non riesco a trovare altri sensi a quanto scritto (che mi sembra surreale)

    Premetto che dai suoi post, questo Simons pare allarmista per tutto. Riscaldamento, raffreddamento, pochi aerosol, troppi aerosol, insomma, sembra Hammy della Gang del Bosco dopo un po' di zuccheri.
    in questi studi avvengono spesso delle semplificazioni grossolane perchè è impossibile inquadrare tutti i feedback regolatori naturali

  7. #117
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,479
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Marco.Iannucci Visualizza Messaggio
    in questi studi avvengono spesso delle semplificazioni grossolane perchè è impossibile inquadrare tutti i feedback regolatori naturali
    Vale anche per gli studi ''griglianti'', perciò io farei tranquillamente una tara della sottintesa complessità del clima

    Vorrei piuttosto capire dove Simons va a parare.

  8. #118
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    34
    Messaggi
    22,156
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Vale anche per gli studi ''griglianti'', perciò io farei tranquillamente una tara della sottintesa complessità del clima
    Però, vista la progressione del GW negli ultimi 2 anni, dò nettamente più credito agli studi peggiori, che a presunti collassi dell'AMOC che sento da 20 anni, anche contando che 425 ppm di CO2 in atmosfera non si vedevano da almeno 3 milioni di anni

  9. #119
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,479
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Però, vista la progressione del GW negli ultimi 2 anni, dò nettamente più credito agli studi peggiori, che a presunti collassi dell'AMOC che sento da 20 anni, anche contando che 425 ppm di CO2 in atmosfera non si vedevano da almeno 4 milioni di anni...
    Ma chi sta parlando di dar credito o meno a studi piuttosto che ad altri, scusa? Non capire fischi per fiaschi, per favore.

    Ho semplicemente scritto che il clima è SEMPRE complesso, non a interruttore, lasciando dunque intendere che ogni studio (peggiori, migliori, etc) include semplificazione.

    Ad ogni modo - per tornare in topic - se dici che gli studi peggiori avevano ragione, hanno di conseguenza ragione anche quelli ''peggiori'' riguardo all'AMOC, dato che il suo indebolimento è figlio biologico dell'AGW.

  10. #120
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,385
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Non so se è stata già postata , questa è l’intervista a Renè Van Westen , colui che ha effettuato la simulazione del punto critico dell’AMOC , molto interessante
    The AMOC Tipping Point (And what we need to know!) with Dr René van Westen - YouTube

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •