Pagina 9 di 28 PrimaPrima ... 789101119 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 274
  1. #81
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,366
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    La cosa interessante è che una nuova glaciazione si è spesso innestata a seguito di un optimum eccezionalmente caldo (anche più caldo del periodo attuale). Chissà che non dipenda almeno in parte anche da un fenomeno legato al collasso della AMOC causato dallo scioglimento della calotta groenlandese. Però al momento i ghiacci ancora tengono, sebbene una riduzione (veramente minima rispetto al totale) ci sia stata. Per avere un collasso della AMOC siamo ancora lontani, dobbiamo dire per fortuna anche perchè le conseguenze sarebbero disastrose.
    Il principale forcing è sempre stato quello orbitale, piuttosto ci sono stati periodi che sarebbero potuti essere interglaciali ma che non sono riusciti ad esserlo (motivo per cui l'ultima glaciazione ad esempio è durata 100mila anni) a causa dell'eccesso di ghiaccio che compensava l'aumento dell'insolazione:

    il td della paleoclimatologia

  2. #82
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,476
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Segnalo qui un validissimo riassunto di tutta la questione, farcito di dati molto esplicativi della situazione in corso

    Changing Ocean Currents: Effects and implications for Weather

  3. #83
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,366
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Segnalo qui un validissimo riassunto di tutta la questione, farcito di dati molto esplicativi della situazione in corso

    Changing Ocean Currents: Effects and implications for Weather
    Davvero un ottimo articolo!
    Notare come per valutare la CdG usino la salinità e non la SST, proprio come dicevo qualche giorno fa, perchè sulle SST incide anche il GW che maschera se non sovverte il calo delle SST dovuto all'immissione di acqua più fredda e dolce dalla fusione dei ghiacci.

  4. #84
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    36
    Messaggi
    28,456
    Menzionato
    157 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Segnalo qui un validissimo riassunto di tutta la questione, farcito di dati molto esplicativi della situazione in corso

    Changing Ocean Currents: Effects and implications for Weather
    Molto comprensibile, bell'articolo!

    Mi manca solo un pezzo riguardo all'anomalia termica negativa in Nord Atlantico: di quant'è e come è calcolata?
    Mi spiego: suppongo che ci siano almeno un paio di stazioni meteo nell'estremità S della Groenlandia, per non parlare dell'Islanda (le stazioni di Reykjavik andrebbero benissimo, e suppongo abbiano una serie storica molto lunga).

    Ebbene, mi piacerebbe vedere due dati a riguardo, ecco, anche solo degli ultimi vent'anni.
    Perchè ok che l'acqua del mare si sta raffreddando (e presumo l'abbiano misurato con delle boe apposite) ma a noi interessa un pelino di più la situazione sulla terraferma
    Lou soulei nais per tuchi

  5. #85
    Burrasca L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico T. (PE) 550 m s.l.m.
    Messaggi
    6,080
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Segnalo qui un validissimo riassunto di tutta la questione, farcito di dati molto esplicativi della situazione in corso

    Changing Ocean Currents: Effects and implications for Weather
    Il mare intorno alla penisola scandinava non sembra raffreddarsi però, chissà perché.

  6. #86
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,416
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Il principale forcing è sempre stato quello orbitale, piuttosto ci sono stati periodi che sarebbero potuti essere interglaciali ma che non sono riusciti ad esserlo (motivo per cui l'ultima glaciazione ad esempio è durata 100mila anni) a causa dell'eccesso di ghiaccio che compensava l'aumento dell'insolazione:

    il td della paleoclimatologia
    Orbitale si, ma soprattutto quello legato all'inclinazione dell'asse terrestre per lo sblocco delle glaciazioni, oltre a una certa inclinazione le zone polari dell'emisfero nord ricevono troppo calore in estate e quindi si può avere l'innesco (dipende anche dalle combinazioni astronomiche ovviam). Meno chiaro mi sembra invece il ritorno a condizioni glaciali, forse appunto basta il ritorno a una minore inclinazione dell'asse terrestre? Oppure come dicevo è la combinazione di un empasse della AMOC unità ad una minore insolazione? E' giusto un ipotesi, ma consideriamo che in alcuni interglaciali, proprio quando si è avuto il picco di calore poi si sono avuti crolli della Temperatura in successione (spesso non tutto insieme come avviene alla fine dei periodi glaciali).

  7. #87
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,416
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Orbitale si, ma soprattutto quello legato all'inclinazione dell'asse terrestre per lo sblocco delle glaciazioni, oltre a una certa inclinazione le zone polari dell'emisfero nord ricevono troppo calore in estate e quindi si può avere l'innesco (dipende anche dalle combinazioni astronomiche ovviam). Meno chiaro mi sembra invece il ritorno a condizioni glaciali, forse appunto basta il ritorno a una minore inclinazione dell'asse terrestre? Oppure come dicevo è la combinazione di un empasse della AMOC unità ad una minore insolazione? E' giusto un ipotesi, ma consideriamo che in alcuni interglaciali, proprio quando si è avuto il picco di calore poi si sono avuti crolli della Temperatura in successione (spesso non tutto insieme come avviene alla fine dei periodi glaciali).
    Un altra ipotesi affascinante (più che altro una mia congettura) è che quando avviene il totale scioglimento dei ghiacci artici in un periodo a bassa inclinazione, si possono avere in autunno e in inverno ripetuti episodi nevosi (tipo snowlake effect) tali per cui la scarsa insolazione estiva non è più in grado di sciogliere dato il maggiore apporto nevoso. Potrebbe anche essere una combinazione di questi fattori, ma il sine qua non è la scarsa inclinazione dell'asse terrestre.

  8. #88
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,366
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Orbitale si, ma soprattutto quello legato all'inclinazione dell'asse terrestre per lo sblocco delle glaciazioni, oltre a una certa inclinazione le zone polari dell'emisfero nord ricevono troppo calore in estate e quindi si può avere l'innesco (dipende anche dalle combinazioni astronomiche ovviam). Meno chiaro mi sembra invece il ritorno a condizioni glaciali, forse appunto basta il ritorno a una minore inclinazione dell'asse terrestre? Oppure come dicevo è la combinazione di un empasse della AMOC unità ad una minore insolazione? E' giusto un ipotesi, ma consideriamo che in alcuni interglaciali, proprio quando si è avuto il picco di calore poi si sono avuti crolli della Temperatura in successione (spesso non tutto insieme come avviene alla fine dei periodi glaciali).
    Quando parlo di fattori orbitali mi riferisco anche all'inclinazione dell'asse terrestre, tra essi rientra infatti per la fisica. Comunque comprendo non fosse automatica l'associazione.

    L'inclinazione dell'asse non è il principale fattore che disinnesca le glaciazioni, altrimenti come ho detto avremmo dovuto avere molti più interglaciali tra Eemiano e questo in cui stiamo vivendo (almeno un paio) ma così non è stato, e non lo è da diverse centinaia di migliaia di anni. E' il cosiddetto problema dei 100mila anni, perchè appunto stando all'inclinazione dell'asse, che ha un ciclo di 41mila anni, la giostra di glaciazioni e interglaciali dovrebbe verificarsi con quella regolarità.

    In realtà l'inclinazione è uno dei fattori in gioco, e per quanto tra i parametri orbitali sia indubbiamente il più importante non basta a giustificare il tutto (vedi il post che ho linkato).

    Contrariamente a quanto dici, quindi, è molto più "banale" entrare in glaciazione che non uscirne, basta che l'insolazione a 65°N in estate scenda sotto una certa soglia (motivo per cui è improbabile che la prossima glaciazione avvenga tra meno di 10mila anni ma forse tra 50mila, proprio perchè i parametri orbitali non consentiranno all'insolazione di calare quanto fu necessario in passato).
    L'AMOC può interrompersi ma solo in determinati fasi di passaggio tra glaciazione e interglaciale (lo Younger Dryas ne è un esempio) e nemmeno è detto (si hanno certezze solo circa le ultime glaciazioni) proprio per la velocità con cui avviene il tutto, ma è una fase che è sempre stata transitoria. Questo è un concetto di gran importanza, perchè non bisogna pensare che l'AMOC resterà collassata per sempre.

  9. #89
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,416
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Quando parlo di fattori orbitali mi riferisco anche all'inclinazione dell'asse terrestre, tra essi rientra infatti per la fisica. Comunque comprendo non fosse automatica l'associazione.

    L'inclinazione dell'asse non è il principale fattore che disinnesca le glaciazioni, altrimenti come ho detto avremmo dovuto avere molti più interglaciali tra Eemiano e questo in cui stiamo vivendo (almeno un paio) ma così non è stato, e non lo è da diverse centinaia di migliaia di anni. E' il cosiddetto problema dei 100mila anni, perchè appunto stando all'inclinazione dell'asse, che ha un ciclo di 41mila anni, la giostra di glaciazioni e interglaciali dovrebbe verificarsi con quella regolarità.

    In realtà l'inclinazione è uno dei fattori in gioco, e per quanto tra i parametri orbitali sia indubbiamente il più importante non basta a giustificare il tutto (vedi il post che ho linkato).

    Contrariamente a quanto dici, quindi, è molto più "banale" entrare in glaciazione che non uscirne, basta che l'insolazione a 65°N in estate scenda sotto una certa soglia (motivo per cui è improbabile che la prossima glaciazione avvenga tra meno di 10mila anni ma forse tra 50mila, proprio perchè i parametri orbitali non consentiranno all'insolazione di calare quanto fu necessario in passato).
    L'AMOC può interrompersi ma solo in determinati fasi di passaggio tra glaciazione e interglaciale (lo Younger Dryas ne è un esempio) e nemmeno è detto (si hanno certezze solo circa le ultime glaciazioni) proprio per la velocità con cui avviene il tutto, ma è una fase che è sempre stata transitoria. Questo è un concetto di gran importanza, perchè non bisogna pensare che l'AMOC resterà collassata per sempre.
    Mi sembra che in generale il tuo approccio è quello di dare tutto per già noto, cosa che in questo campo è quantomeno azzardato. Intanto, non si hanno a mia conoscenza, tutti questi episodi documentati di amoc transitoria. C'è giusto l'esempio del dryas ben accertato e anche su quello ci sono dubbi. Inoltre credo che come spesso succede, abbia frainteso quello che ho detto. Qui parlavo delle condizioni IN USCITA dal periodo interglaciale, no in entrata. Su questo si hanno scarse notizie a meno che tu non abbia papers da mostrare in proposito. Dici "al contrario" quando poi convieni che l'inclinazione orbitale sia l'elemento più importante (esattamente quello che avevo detto nel precedente intervento) per l'innesco di una glaciazione (e chi ha detto il contrario? ). Stavo solo cercando di capire se qulche altro elemento (meno assodato e noto) può contribuire. Si tratta solo di speculazioni, certo.

  10. #90
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,416
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Tra l'altro, qualcuno mi corregga se sbaglio, mi sembra di aver letto su qualche articolo che la AMOC non è attiva nei periodi glaciali, quindi la sua interruzione sarebbe tutt'altro che transitoria nel caso.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •