Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 31

Discussione: Australia

  1. #11
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,222
    Menzionato
    127 Post(s)

    Predefinito Re: Australia


  2. #12
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,222
    Menzionato
    127 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    inizio inverno Australe .
    anomalie termiche prima parte di giugno 2019
    in Australia mediamente piu freddo ad ovest , piu mite ad est


  3. #13
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,222
    Menzionato
    127 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    in Australia anomalie termiche seconda decade di luglio 2019

  4. #14
    Vento moderato
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    1,103
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    E che .. S'è votat' a' cipoll'. . ? che in ns gergo vero robertino, sta' per inversione delle cose e difatti cosi' parrebbe no? Altra anomalia strana perché l'ovest dove ho pure uno zio emigrato piu' di quarant'anni fa ad Albany esattamente m'ha sempre detto che l'ovest e' piu' fresco e temperato , cosi' come la parte a sud est. Quindi in queste due parti indicate dalla map siamo tra i +1° e anche + 2° + d'anomalia.

  5. #15
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,222
    Menzionato
    127 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    .. " I mari e gli oceani ad est dell'Australia formano il più grande specchio d'acqua sulla Terra. Questo vasto specchio d'acqua ampiamente connesso presenta un vero livello del mare. La Sydney Fort Denison Recording Station fornisce dati sul livello del mare medio stabili, accurati e autentici. La tabella seguente mostra i livelli medi del mare a intervalli di 10 anni e questi livelli sono correlati al dato grafico che è al livello più basso della marea primaverile.

    100 ANNI DI LIVELLI DEL MARE SIGNIFICATIVO A FORT DENISON, SYDNEY:

    1914 - 1.11 metri


    1924 - 0.98 metri

    1934 - 0.98 metri

    1944 - 0.97 metri

    1954 - 1.00 metri

    1964 - 1.09 metri

    1974 - 1.09 metri

    1984 - 1.02 metri

    1994 - 1.04 metri

    2004 - 1,08 metri

    2014-1,12 metri

    2019-1,05 metri


    Di conseguenza, il livello medio del mare a Sydney nel 2019 è di 6 centimetri inferiore al livello medio del mare a Sydney nel 1914, quando il Bureau Of Meteorology iniziò a registrare il livello medio del mare.

    Livelli di alto mare durante gli eventi di tempesta, ciclone ed bassa pressione.
    I commentatori poco informati hanno affermato che il livello del mare potrebbe innalzarsi permanentemente da 1 a 2 metri nei prossimi 100 anni. 100 anni di registrazioni sul più grande corpo idrico sulla Terra indicano che ciò non è corretto.
    Ci sono sempre stati temporali di breve durata e aumenti di bassa pressione nei livelli del mare. Il livello più alto del mare registrato a Sydney si è verificato durante la tempesta di bassa pressione del 1974. Il livello del mare è salito a 30 cm sopra l'alta marea primaverile per un giorno. Durante la storia registrata non vi è stata alcuna indicazione di un aumento permanente del livello del mare da 100 a 200 cm.
    Ci saranno sempre temporali di breve durata, cicloni e aumenti di bassa pressione nei livelli del mare in prossimità del ciclone e dei centri di tempesta. Questi aumenti del centro di tempesta nei livelli del mare non sono permanenti.
    Onde oceaniche e onde di tempesta possono superare i 16 metri durante i maggiori eventi di tempesta. Sono queste enormi onde che in passato hanno causato danni significativi alle comunità costiere e insulari. È certo che in futuro si verificheranno enormi ondate di eventi di tempesta che causeranno danni significativi all'isola e alle comunità basse. La protezione della costa e della zona di inondazione è la risposta sana al danno di un evento di tempesta.

    È educato ed essenziale che la popolazione mondiale eviti assurdità climatiche errate. Dobbiamo deviare l'energia allarmista alla cura del pianeta. Smettere di inquinare gli oceani. Prevenire lo sviluppo di terreni a rischio di alluvione e zone costiere minacciate che sono state e saranno sempre soggette a inondazioni. "..

  6. #16
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,222
    Menzionato
    127 Post(s)

    Predefinito Re: Australia


  7. #17
    Vento moderato
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    1,103
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    Si, certo, tutto come un secolo fa. Bisogna fermare gli allarmisti pero' io fermerei prima gli scettici che hanno sempre dei "loro" dati sottomano, li vedo un toto piu' pericolosi. Direi che prevenire, e senza dubbio meglio che tentare di curare poi.

  8. #18
    Vento moderato
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    1,103
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    Questo scorso Gennaio, uno tra i piu' caldi in alcune strade di Sidney s'è fuso anche l'asfalto generando questo tipo di cose :

  9. #19
    Vento moderato
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    1,103
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    Ah, Adelaide ha superato il suo picco che resisteva dal 1939: 46.2°C.

  10. #20
    Vento moderato
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    1,103
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Australia

    Secondo il rapporto del Climate Council of Australia a cura del prof. Will Steffen, nel 2016/17 e in quest'ultima estate, in Australia si son contati i piu' alti numeri di fenomeni estremi da quando si prendono nel Continente le misurazioni e l'ultima estate ha contato ben 90 giorni di supercaldo senza interruzioni , tant'è che nel Nord del paese molti cavalli sono morti per questo motivo. Il ricercatore ha anche affermato che la domanda per l'energia elettrica nel paesi s'è triplicata a causa dell'uso molto piu' intenso dei condizionatori e questo problema rappresenta una seconda difficolta' per l'approvigionamento dell'energia da fonti alternative a quelle attuali. Be', mi pare un buon resoconto su quest'ultimo decennio.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •