Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: CO2 e spettroscopia

  1. #1
    Banned
    Data Registrazione
    03/01/08
    Località
    Pieve porto morone (PV)
    Messaggi
    1,244
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito CO2 e spettroscopia

    Sicuramente ne avrete già parlato ho cercato nel forum ma non ho trovato.


    Il motivo per cui un aumento dei gas a effetto serra non ha alcuna influenza sulla media globale delle temperature
    (testo inglese con grafici, non è un peer review)( molto pesante ancora non l'ho digerito)



    http://www.ruralsoft.com.au/ClimateChange.doc
    John Nicol Climate Change (A Fundamental Analysis of the Greenhouse Effect)
    John Nicol John Nicol, PhD, Professor Emeritus of Physics, James Cook University, Australia
    Membro di Science Applications International Corporation 10260 Campus Point Drive San Diego, CA 92121


    riassunto traslato

    "Un gas è chiamato un gas ad effetto serra perché ha linee spettrali di assorbimento che provoca l'assorbire radiazioni infrarosse a questi specifici spettrale frequenze da oggetti a terra temperatura. Quello che normalmente è sconosciuto agli scienziati che non sono competenti in materia di spettroscopia ottica (ad esempio, molti scienziati del clima) è che l'assorbimento spettrale a frequenze di atomi (il gas è trasparente a non spettrale frequenze) è in quasi tutto i circa cinque metri della superficie radiante ed è quasi tutto immediatamente trasferito al vicino atomi di conduzione termica (gli atomi bump in ogni altro). Al di là di pochi metri dalla superficie, i gas a effetto serra atti più o meno lo stesso come un non-gas a effetto serra e il calore assorbito è condotta da correnti di convezione. Più di gas a effetto serra significa solo che l'assorbimento avviene ancora più vicini al suolo. Il processo di convezione non è influenzato. Il risultato finale è che il clima non è influenzato da aumento della quantità di gas a effetto serra.
    Anche se la temperatura media globale è stata per andamento degli ultimi dieci anni, o potrebbe andare ancora più elevati di nuovo, come ha altri quattro volte durante l'Olocene. Atmosferica di anidride carbonica è certo livello di continuare ad aumentare. E 'giusto non avrà alcuna influenza sulla temperatura media globale."



    "L'analisi di cui sopra sembra indicare che il riscaldamento della terra di gas a effetto serra si svolge attraverso gli effetti delle radiazioni verso il basso a cui l'atmosfera è trasparente, derivanti da emissioni molecolare con frequenze al di fuori delle bande di risonanza di qualsiasi gas atmosferici, che potrebbero includere coloro che non nominato come un gas a effetto serra.............Risulta così che i gas serra fungono solo da condotto attraverso il quale si muovono i flussi di energia da radiazioni catturato inizialmente da taluni gas in atmosfera............I risultati mostrano chiaramente che qualsiasi gas con una linea di assorbimento o gruppo situata all'interno del campo spettrale della radiazione dal campo riscaldato terra, sarà in grado di contribuire ad innalzare la temperatura della terra. Tuttavia, è altrettanto chiaro che dopo aver raggiunto una determinata soglia della cosiddetta densità di gas a effetto serra, che è molto più basso di quello attualmente in atmosfera, non vi sarà alcuna ulteriore aumento della temperatura da questa fonte, non importa quanto grande l'aumento nella densità atmosferica di tali gas"



    Sempre sulla spettroscopia ho trovato anche: (inglese testo e grafici è un peer review)

    http://www.warwickhughes.com/papers/barrett_ee05.pdf
    Jack Barrett “Greenhouse molecules, their spectra and function in the atmosphere”

    MULTI-SCIENCE PUBLISHING CO. LTD. 5 Wates Way, Brentwood, Essex CM15 9TB, United Kingdom
    Reprinted from ENERGY & ENVIRONMENT VOLUME 16 No. 6 2005

    CONCLUDING REMARKS
    The main GHG’s spectra have been described and explained. The absorption
    characteristics of the GHGs indicate their relative importance in GH warming. The
    discussion is restricted to only a 100 m path length, the whole atmosphere being
    equivalent to one of 8 km at a pressure of 1000 mb and a temperature of 288 K. The
    basic spectroscopic data are presented and from these the absorption properties of the
    atmosphere are derived in the general circulation models. In addition to the properties
    of the GHGs, those of clouds, other aerosols and particulate matter are built into model
    programmes with a considerable degree of parametric uncertainty. The GCMs take
    feedbacks into account, such as the supposed positive feedback from extra warming
    caused by the absorption of radiation by extra water vapour. Such feedbacks have to
    be parameterised and although they may contribute a greater reality to the models,
    they also introduce extra uncertainties.

    traslato

    OSSERVAZIONI CONCLUSIVE

    Il principale gas a effetto serra di spettri è stato descritto e spiegato. L'assorbimento caratteristico dei GHGs indicare la loro importanza relativa in GH riscaldamento del pianeta.
    l'effetto è limitata a soli 100 m lunghezza del cammino, l'intera atmosfera di essere equivalente a uno di 8 km, a una pressione di 1000 MB e una temperatura di 288 K.

    La spettroscopiche dati di base sono presentati e da questi l'assorbimento proprietà del atmosfera sono derivati in generale la circolazione di modelli.
    Oltre alle proprietà dei GHGs, quelli di nubi, aerosol ed altre particelle sono costruiti in modello programmi con un notevole grado di incertezza parametrica.

    Prendere il GCMs feedback in considerazione, come ad esempio la presunta feedback positivo da riscaldamento extra
    causati da l'assorbimento delle radiazioni extra di vapore acqueo.

    Tali commenti dovranno essere parametrizzate e, anche se può contribuire una maggiore realtà ai modelli, ma anche introdurre ulteriori incertezze



    e anche questo: (testo inglese grafici non è un peer review)

    http://www.john-daly.com/artifact.htm
    The Climate Catastrophe
    - A Spectroscopic Artifact?

    by Dr. Heinz Hug
    (Reactions to Dr Hug's controversial paper (downloadable zip file) here)

    Laboratory measurements of the infrared absorption of carbon dioxide using an FT-IR spectrometre suggest that the radiative forcing for CO2 doubling must be much less than assumed by climate scientists until now. A reduction factor of 80 is like


    traslato

    Laboratorio misurazioni degli infrarossi assorbimento di biossido di carbonio utilizzando un FT-IR spectrometre suggeriscono che la radiazione costringendo raddoppio delle emissioni di CO2 devono essere nettamente inferiori a quelle assunte dagli scienziati del clima fino ad ora. Un fattore di riduzione di 80 volte è probabile

  2. #2
    Burrasca L'avatar di Cristian-Ostuni/Bologna
    Data Registrazione
    04/02/04
    Località
    Ostuni(BR)-Busca(CN)
    Messaggi
    5,098
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: CO2 e spettroscopia

    L'aumento di un gas serra aumenta la temperatura media della Terra FINO A un certo valore soglia, superato il quale anche se aggiungi ancora gas serra la temperatura non aumenta più (sostanzialmente viene disperso più calore nello spazio). Non sappiamo tuttavia quale possa essere la soglia per la Terra. quindi dire che aumentare i gas serra non significa riscaldare laTerra è solo una mezza verità
    Cit. dal film Wanted:"... Voi che cazz0 avete fatto ultimamente?"
    Cit. da Colorado: "La neve scende a fiocchi perchè se scendesse a nodi non si scioglierebbe."

    viva la φγα

  3. #3
    Banned
    Data Registrazione
    03/01/08
    Località
    Pieve porto morone (PV)
    Messaggi
    1,244
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: CO2 e spettroscopia

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian-Ostuni/Bologna Visualizza Messaggio
    L'aumento di un gas serra aumenta la temperatura media della Terra FINO A un certo valore soglia, superato il quale anche se aggiungi ancora gas serra la temperatura non aumenta più (sostanzialmente viene disperso più calore nello spazio). Non sappiamo tuttavia quale possa essere la soglia per la Terra. quindi dire che aumentare i gas serra non significa riscaldare laTerra è solo una mezza verità
    "ci sono cose che nessuno ti dirà, ci sono cose che nessuno ti darà, sei nato e morto qua, nel paese delle mezze verità"

    Sinceramente non ho ancora capito come fanno a calcolare i famosi indici di assorbimento così diversi tra i vari autori, la CO2 è considerata responsabile dell'effetto serra totale dal 30% al 2%, come da discussione con Steph in "l'antartide si sta espandendo.." nella teca di glaciologia.
    Sarà anche una mezza verità ma le tesi di Barret Nicol e Hug trovano però riscontri empirici, nel:

    -dimostrato sfogo di calore, ai tropici, tra la tropo e la strato (vedi "il satellite aqua smentisce..)

    -fatto che le T° degli ultimi 100 anni non siano correlate alla crescita esponenziale della CO2, lo sono solo dal 1980 al 1998, poi le T° crescono molto meno dellla crescita della CO2

    - negli studi geologici di milioni di anni fa (ad es Pagani già postato in "sul ritardo CO2 e T°...) dove la CO2 schizza a 2050 ppm poi scende poi risale senza mai influenzare le T°

    _ dalla discordanza tra gli scenari ippc 2001 e realtà osservata ( vedi "critiche ai modelli IPCC")

  4. #4
    Uragano L'avatar di giorgio1940
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Rimini
    Età
    79
    Messaggi
    24,109
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: CO2 e spettroscopia

    Mi scuso se non centrato con l'argomento, e se questo articolo era già stato proposto in questo forum.
    Da un altro forum di discussioni meteo:
    ..........
    Oggi, il direttore dello SSRC, John Casey ha riaffermato le ricerche iniziali da lui condotte in forma indipendente e che lo hanno portato a scoprire che i cambiamenti del Sole sono il risultato di una serie di cicli che determinano spostamenti climatici da un clima freddo ad uno caldo e quindi di nuovo ad uno freddo.

    “Oggi confermiamo il recente annuncio della NASA secondo cui stanno avvenendo importanti cambiamenti di portata storica sulla superficie del Sole. Tutto questo avrà una sola conseguenza – l'avvento di un nuovo cambiamento climatico che porterà ad un esteso periodo di freddo intenso su tutto il pianeta. Questo non è tuttavia un evento unico per il pianeta anche se sono notizie estremamente importanti per questa generazione e per quelle che seguiranno. Non è altro che la normale sequenza di alternanti cambiamenti climatici che si stanno verificando da migliaia di anni. Inoltre secondo le nostre ricerche, questa serie di cicli solari sono così prevedibili che possono essere usati per prevedere in forma approssimativa la serie seguente di cambiamenti climatici e questo con un preavviso di molti decenni. Ho verificato l'esattezza del comportamento di questi cicli durante gli ultimi 1.100 anni relativamente alle temperature sulla Terra, analizzandone più del 90%.”



    Per quanto riguarda la questione di cosa siano questi cambiamenti, Casey dice, “I flussi della superficie del Sole sono andati rallentando drammaticamente, come riportato dalla NASA. Questo processo di movimento della superficie, che la NASA chiama “il nastro trasportatore”, essenzialmente ricopre le vecchie macchie solari e ne deposita di nuove. Gli studi compiuti dalla NASA hanno scoperto che quando il movimento della superficie rallenta, il numero delle macchie solari si riduce in maniera significativa. Tutte le informazioni da noi possedute relative al numero delle macchie solari e le documentazioni sull'attività solare che vanno indietro di 6.000 anni convalidano chiaramente le nostre scoperte, secondo le quali quando si ha un numero di macchie solari che è inferiore a 50 questo significa soltanto una cosa - un clima di freddo intenso, a livello globale. La NASA dice che il ciclo solare 25, quello che seguirà al prossimo, il 24, che comincia la prossima primavera, sarà a 50 macchie solari o ad un numero più basso. L'opinione generale degli scienziati del SSRC è che potrebbe cominciare anche prima, entro 3 anni, con il seguente ciclo solare 24. Quello che stiamo dicendo oggi è che le mie ricerche e quella degli altri scienziati allo SSRC hanno verificato che la NASA ha ragione su una cosa - un ciclo solare caratterizzato da 50 o da un numero più basso di macchie solari si sta dirigendo su di noi. Con questo prossimo minimo solare che è stato previsto dalla NASA, quello che chiamo “un'ibernazione solare,” lo SSRC prevede una Terra molto più fredda tanto quanto è trasparito prima per migliaia di anni. Se la NASA è più esatta sul corso degli eventi, allora è possibile prevedere temperature ancora più calde prima dell'avvento del cambiamento. Se lo SSRC e gli altri scienziati a livello planetario hanno ragione, allora abbiamo a disposizione solamente alcuni anni per prepararci prima dell'arrivo di un'era di 20-30 anni caratterizzata da freddo durevole e possibilmente alquanto pericoloso.”

    Quando gli è stato chiesto che cosa questo significherà per la persona media della strada, Casey si è mostrato del tutto risoluto. “L'ultima volta in cui questo particolare ciclo si è rigenerato è avvenuto più di 200 anni fa. Lo chiamo il ciclo solare “Bicentenario.” Si è avuto fra il 1793 e il 1830, il cosiddetto minimo Dalton, un periodo di freddo estremo che ha provocato quello che lo storico John D. Post ha chiamato “l'ultima grande crisi di sussistenza.” A causa di quel clima freddo si ebbero voluminose perdite dei raccolti, rivolte per il cibo, la carestia e numerose malattie. Ritengo che questo prossimo cambiamento climatico sarà di intensità molto maggiore e che abbia il potenziale una volta di più di causare perdite diffuse nei raccolti a livello globale, con i risultanti cattivi effetti. La differenza chiave fra questo prossimo Ciclo Bicentenario rispetto al precedente è che avremo più di 8 miliardi di bocche da sfamare durante i futuri anni più freddi mentre erano solamente 1 miliardo le bocche da sfamare la volta precedente. Tra gli altri effetti da prendere in considerazione, quali le rotture sociali ed economiche, stiamo confrontandoci con la reale prospettiva della “perfetta tempesta delle penurie alimentari globali” nel corso del prossimo cambiamento climatico. Per rispondere alla domanda, tutti sulle strade ne sentiranno gli effetti.”

    Data l'importanza rivestita dal prossimo cambiamento climatico, a Casey è stato chiesto se il governo ne sia stato informato. “Sì, non appena le mie ricerche hanno rivelato questi cicli solari e la previsione dell'era fredda in arrivo con il prossimo cambiamento climatico, ho informato tutti gli uffici più importanti nell'amministrazione Bush, compresi entrambi i partiti nei comitati per le scienze del Senato e della Camera così come la maggior parte dei mezzi di comunicazione della nazione. Purtroppo, a causa dell'intensità della copertura mediatica data all'IPCC [Intergovernmental Panel on Climate Change - Pannello Intergovernativo sul Cambiamento Climatico ] delle Nazioni Unite e al riscaldamento globale causato dalle attività umane durante il 2007, la storia completa sul cambiamento climatico è molto lenta nel venire raccontata. Questi cambiamenti sul Sole sono cominciati. Sono inarrestabili. Quando infine la notizia sul prossimo cambiamento climatico comincerà a diffondersi, eventualmente avremo il tempo necessario per prepararci. Al momento, il recentemente organizzato SSRC è il principale centro di ricerca indipendente negli Stati Uniti e possibilmente in tutto il mondo, che sta mettendo a fuoco il prossimo cambiamento climatico. Alcuni degli scienziati più brillanti del pianeta, compresi anche numerosi esperti nella fisica solare e nel prossimo cambiamento climatico si sono uniti al mio lavoro. Nel frattempo faremo del nostro meglio per spargere la voce assieme alla NASA e ad altri che possono ben vedere che cosa è sul punto di avvenire per il clima della Terra. Ritengo che presto questa verrà riconosciuta come la più importante storia sul clima del ventunesimo secolo.”

    Maggiori informazioni sul Centro di Ricerca delle Scienze e dello Spazio sono a disposizione sul sito: www.spaceandscience.net


    ........
    ciao,
    Giorgio
    Amante della Natura:Monti,meteo,mare,una piccola margherita.....
    Non posso che dir grazie a tanto Artefice!

  5. #5
    Banned
    Data Registrazione
    03/01/08
    Località
    Pieve porto morone (PV)
    Messaggi
    1,244
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: CO2 e spettroscopia

    La teoria di casey è molto interessante per via della correlazione tra cicli solari e gw.

    ma tornando alla spettroscopia ci sono altri che concordano nel non comprendere i meccanismi di assorbimento/emissione dei gas serra, non tal quali, ma in atmosfera. Perchè in laboratorio si hanno dei risultati, ma l'atmosfera non è una serra!

    pg 173http://wejump.ifac.cnr.it/pages/papers/FIR-FTS/atti/Atti_Lincei_2007.pdf

    CARATTERIZZAZIONE DELLO SPETTRO DI EMISSIONE ATMOSFERICA
    CON MISURE A LARGA BANDA NELL'INFRAROSSO TERMICO ESEGUITE DA
    PALLONE STRATOSFERICO
    L.PALCHETTI, G.BIANCHINI, B.CARLI, U.CORTESI, S.DEL BIANCO
    ISTITUTO DI FISICA APPLICATA “NELLO CARRARA”, IFAC-CNR
    VIA MADONNA DEL PIANO, 10, 50019, SESTO FIORENTINO (FI)
    L.PALCHETTI@IFAC.CNR.IT

    e cito:

    Nello studio del bilancio radiativo terrestre (ERB, Earth Radiation Budget), la comprensione degli effetti radiativi
    dovuti all'acqua presente in atmosfera nelle varie fasi di aggregazione è solo parziale ed è quindi fonte di incertezza nella stima dei cambiamenti climatici.

    Le misure dimostrano che REFIR-PAD(Radiation Explorer in the Far InfraRed - Prototype for Applications and Development è sufficientemente sensibile per eseguire la caratterizzazione dei principali componenti atmosferici che producono effetti radiativi nella regione spettrale del FIR. In particolare si osserva che la misura del vapor acqueo in alta troposfera tra 12 e 17 km è sensibilmente diversa dai dati forniti da ECMWF European Centre for Medium-range Weather Forecast ed in accordo con i dati forniti dal radiosondaggio.

  6. #6
    Banned
    Data Registrazione
    03/01/08
    Località
    Pieve porto morone (PV)
    Messaggi
    1,244
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: CO2 e spettroscopia

    @ Giansep: la discussione sulla spettroscopia si riallaccia a questa :

    http://forum.meteonetwork.it/showthr...espande&page=9

    post N 17- 19- 20-21-24-25-26-27-32-33-40-43-44-67-75-77- 81

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •