Pagina 11 di 12 PrimaPrima ... 9101112 UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 118

Discussione: Meteo-meme

  1. #101
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    258
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Onestamente comunque non vedo il perché di tutto questo astio verso le bombe d’acqua... d’accordo che con la terminologia esatta del mondo meteo non ha nulla a che fare, ma in gergo comune rende bene l’idea.
    Il problema è proprio questo, secondo me: che nel gergo comune dei giornali si crede che renda l'idea. Oppure si vuole far passare quell'idea, giocando sula parte emozionale della comunicazione, quella non corretta, non razionale, ma che passa indenne attraverso tutti i filtri coscienti.

    Una bomba, nell'esperienza delle generazioni attuali, richiama l'idea dell'attentato, quindi di qualcosa di perversamente imprevedibile e non evitabile, che colpisce e fa vittime senza che si potesse far nulla prima dell'evento per impedirne l'impatto.
    Ora, è ovvio che nessuno può prevedere edifici anti-attentato, ma strade, piazze, edifici anti-allagamento al primo temporale, sì, quelli sono pianificabili e prevedibili. Così come il fatto, puntuale da anni, che un temporale si manifesta come una caterva d'acqua nel giro di pochi minuti.
    La prima domanda, di fronte ai danni, sarebbe: "ma perché non si sono presi provvedimenti prima, non si sono messe in sicurezza le aree, non si è fatta manutenzione degli alvei, non si sono eliminati gli intubamenti artificiali etc. etc.etc?"
    Domanda scomoda. Meglio far pensare che un misterioso attentatore - la famosa Natura Matrigna - ha voluto, solo perché è tanto cattivo, lanciare una bomba - d'acqua - i cui effetti non potevano essere evitati. Tutti ci sentiamo più tranquilli, e non notiamo più il fatto che a ogni temporale si verifica qualche "attentato" imprevedibile, dei cui esiti nessuno può essere incolpato.

    Per questo detesto l'abuso di un termine che mi sembra creato a bella posta, per isolare ogni singolo episodio - prevedibile - dal resto della catena della normalità, ponendolo in una eccezionalità che porta a pensare "non succederà più".

    Eh no, ragazzi... non funziona così: il cima varia nel tempo, e far mettere la testa sotto la sabbia ai lettori/ascoltatori non serve a migliorare la situazione.

  2. #102
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,597
    Menzionato
    23 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Citazione Originariamente Scritto da alexeia Visualizza Messaggio
    Il problema è proprio questo, secondo me: che nel gergo comune dei giornali si crede che renda l'idea. Oppure si vuole far passare quell'idea, giocando sula parte emozionale della comunicazione, quella non corretta, non razionale, ma che passa indenne attraverso tutti i filtri coscienti.

    Una bomba, nell'esperienza delle generazioni attuali, richiama l'idea dell'attentato, quindi di qualcosa di perversamente imprevedibile e non evitabile, che colpisce e fa vittime senza che si potesse far nulla prima dell'evento per impedirne l'impatto.
    Ora, è ovvio che nessuno può prevedere edifici anti-attentato, ma strade, piazze, edifici anti-allagamento al primo temporale, sì, quelli sono pianificabili e prevedibili. Così come il fatto, puntuale da anni, che un temporale si manifesta come una caterva d'acqua nel giro di pochi minuti.
    La prima domanda, di fronte ai danni, sarebbe: "ma perché non si sono presi provvedimenti prima, non si sono messe in sicurezza le aree, non si è fatta manutenzione degli alvei, non si sono eliminati gli intubamenti artificiali etc. etc.etc?"
    Domanda scomoda. Meglio far pensare che un misterioso attentatore - la famosa Natura Matrigna - ha voluto, solo perché è tanto cattivo, lanciare una bomba - d'acqua - i cui effetti non potevano essere evitati. Tutti ci sentiamo più tranquilli, e non notiamo più il fatto che a ogni temporale si verifica qualche "attentato" imprevedibile, dei cui esiti nessuno può essere incolpato.

    Per questo detesto l'abuso di un termine che mi sembra creato a bella posta, per isolare ogni singolo episodio - prevedibile - dal resto della catena della normalità, ponendolo in una eccezionalità che porta a pensare "non succederà più".

    Eh no, ragazzi... non funziona così: il cima varia nel tempo, e far mettere la testa sotto la sabbia ai lettori/ascoltatori non serve a migliorare la situazione.
    Non sono d’accordo... al di fuori degli “addetti ai lavori” è sempre prevalso un linguaggio emotivo rispetto ai termini tecnici, un modo per descrivere in modo immediato e che dia l’idea all’interlocutore di cosa si tratti.

    Bomba d’acqua, ponendomi dalla parte della gente comune, rende molto di più di nubifragio, ma restando nello stretto contesto dell’episodio, rapido e intenso, questo senza tirare in ballo eccezionalità e imprevedibilità dell’evento... questo è un abuso che fanno i giornalisti, e possono benissimo farlo anche con i termini più tecnici, in qualsiasi ambito.

  3. #103
    Vento moderato L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    27
    Messaggi
    1,326
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Pure io non riesco a prendermela troppo con i termini ''emotivi''.
    Possono condurre alla disinformazione e questo è un dato di fatto, tuttavia rimane una disinformazione superficiale, perché qualunque anima non appassionata di meteo può digitare su Google i fenomeni che più gli interessano e trovarne le diciture tecniche corrette, che è lo scopo a cui serve la scienza della meteorologia; poi è chiaro che man mano che ci si avvicina a questa scienza si tende a usare sempre di più i termini tecnici e a metabolizzarli.

    Piuttosto per me la vera disinformazione è altra, è quella che riguarda gli aspetti concettuali sublimati nella sottile cerniera di luoghi comuni frapposta tra meteo e clima, di cui l'hp azzorriano delle vecchie estati è solo un componente, insieme alle fantomatiche merle tutte gelide degli anni che furono.
    Una disinformazione che attanaglia l'immaginario meteoclimatico condiviso è secondo me infinitamente più importante del circo di inesattezze e castronerie terminologiche, peraltro pompato dal (tele)giornalismo (è anche il suo mestiere dopotutto, poi sta al buonsenso approfondire la meteo al di fuori del TG4, Studio Aperto o la prima pagina di qualche quotidiano).

    Quanto alla testa sotto la sabbia, il giornalismo enfatizza tutto. Puoi trovarti un ''non succederà più'' su un servizio e subito dopo un servizio lungo il doppio sul Friday For Future con tanto di partecipazione emotiva da parte della redazione. Il giornalismo è così, serve e va preso per sapere cosa succede, non per far capire come stanno le cose; per quello ci sono i libri, gli approfondimenti, i forum e quant'altro.
    Penso sia sempre stato così, non dev'essere una novità degli ultimi decenni, è che forse si percepisce un calo di qualità dell'informazione perché il giornalismo fa come ha sempre fatto mentre gli studi ne hanno fatta di strada negli anni (anche in termini di accessibilità da parte del pubblico); una volta probabilmente c'era meno stacco tra lo scibile e le notizie.

  4. #104
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,982
    Menzionato
    436 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Io sono d'accordo con tutti e due.

    Bomba d'acqua mi va bene, così come tromba d'aria. Certo, dal punto di vista del gergo meteorologico sono ambedue sbagliatissime, ed è anche vero che inconsciamente si rischia di far passare il messaggio che ha ben descritto @alexeia.
    Penso però che tutti, nel caso in cui ci fossero allagamenti, alla fine ce la prenderemmo con noi uomini: a dimostrazione di ciò, non solo perchè accuseremmo chi ha creato le infrastrutture di non aver preso le giuste precauzioni e aver rispettato le norme, ma anche perchè per lo stesso nubifragio ormai è luogo comune incolpare noi uomini per via del GW.
    Anche se, per quel singolo evento, non si può affatto dire che è colpa del cambiamento climatico indotto anche dall'uomo.

  5. #105
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,597
    Menzionato
    23 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Io sono d'accordo con tutti e due.

    Bomba d'acqua mi va bene, così come tromba d'aria. Certo, dal punto di vista del gergo meteorologico sono ambedue sbagliatissime, ed è anche vero che inconsciamente si rischia di far passare il messaggio che ha ben descritto @alexeia.
    Penso però che tutti, nel caso in cui ci fossero allagamenti, alla fine ce la prenderemmo con noi uomini: a dimostrazione di ciò, non solo perchè accuseremmo chi ha creato le infrastrutture di non aver preso le giuste precauzioni e aver rispettato le norme, ma anche perchè per lo stesso nubifragio ormai è luogo comune incolpare noi uomini per via del GW.
    Anche se, per quel singolo evento, non si può affatto dire che è colpa del cambiamento climatico indotto anche dall'uomo.
    Ecco tromba d’aria è un altro esempio calzante: non mi sfiora se è un modo per definire un tornado, ma mi fa salire il nazismo se lo si usa per definire un downburst.

    Ecco, per quest’ultimo non me la prendo se dovessero d’un tratto chiamarlo urto di vento, che soMeteo-meme


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  6. #106
    Burrasca forte L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    24
    Messaggi
    8,384
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Sarà, ma esistono così tanti termini per individuare un nubifragio, come il corretto alluvione lampo (dall’inglese flash flood) che bomba d’acqua è una porcata anti-scientifica che non sta né in cielo né in terra
    Gruppo Meteo per il Nowcasting Pugliese->https://t.me/joinchat/AWWeBBx5LPSuQ1uDBQFdTA

  7. #107
    Brezza tesa L'avatar di mky
    Data Registrazione
    10/08/16
    Località
    Borgnano (GO)
    Età
    50
    Messaggi
    517
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Meteo-meme-meme.jpg

  8. #108
    Vento moderato L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    27
    Messaggi
    1,326
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Scusate la monotonia dovuta al sovraccarico di speranze riposte in un solo settore del nostro pianeta

    Meteo-meme-4h2txr.jpg

  9. #109
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    22
    Messaggi
    1,060
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Scusate la monotonia dovuta al sovraccarico di speranze riposte in un solo settore del nostro pianeta

    Meteo-meme-4h2txr.jpg

    Beh, comunque dopo gli ultimi due inverni un 2017/2018 sarebbe quasi oro

  10. #110
    Vento moderato L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    27
    Messaggi
    1,326
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Meteo-meme

    Citazione Originariamente Scritto da ale97 Visualizza Messaggio
    Beh, comunque dopo gli ultimi due inverni un 2017/2018 sarebbe quasi oro
    Lì da te sicuro! Qui gli preferisco decisamente l'onesto 2018/19, meno occasioni di freddo quasi tutte sfruttate meglio

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •