Pagina 2179 di 2512 PrimaPrima ... 1179167920792129216921772178217921802181218922292279 ... UltimaUltima
Risultati da 21,781 a 21,790 di 25113
  1. #21781
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,533
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Analisi che mi trova in gran parte concorde: How Madrid Should Address the Catalonia Crisis | Foreign Affairs


  2. #21782
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    443
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    In Italia non c'è tanto amore per la patria quanto statalismo, è quello il cui guaio.Infatti è il punto su cui concordo con @Friedrich , che pure pare da presupposti culturali diversi dai miei(io cattolico-liberale, lui liberista puro).
    perfettamente d'accordo, è statalismo,assistenzialismo, opportunismo.
    Si è a favore dell'unità per interessi non per amore per l'unità nazionale di per sè.
    E' come una famiglia, se ci si mette insieme per interessi non può funzionare, almeno alla lunga.
    L'amore è l'antitesi degli interessi, è liberalità disinteressata.

  3. #21783
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,619
    Menzionato
    60 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    perfettamente d'accordo, è statalismo,assistenzialismo, opportunismo.
    Si è a favore dell'unità per interessi non per amore per l'unità nazionale di per sè.
    E' come una famiglia, se ci si mette insieme per interessi non può funzionare, almeno alla lunga.
    L'amore è l'antitesi degli interessi, è liberalità disinteressata.
    Se è per questo qua in Campania c'è stata una forte proliferazione di neoborbonici,negli ultimi anni.
    E tuttavia, @NoSync , la situazione italiana non è assimilabile a quella belga.
    L'Italia è molto meno disomogenea ora che nel 1970,semplicemente perché le brutte abitudine del sud son salite di latitudine.
    Invece il Belgio è andato divergendo culturalmente sempre più,ormai sono una Confederazione di fatto.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #21784
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,533
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    E' come una famiglia, se ci si mette insieme per interessi non può funzionare, almeno alla lunga.
    Appunto: quando non funziona più ti metti con qualcun'altro, mica cerchi di rattoppare cose che non funzionano per un non ben precisato amore per l'unità nazionale. A qual pro farlo?


  5. #21785
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    443
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Se è per questo qua in Campania c'è stata una forte proliferazione di neoborbonici,negli ultimi Stati.
    negli ultimi anni

  6. #21786
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,533
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    L'Italia è molto meno disomogenea ora che nel 1970,semplicemente perché le brutte abitudine del sud son salite di latitudine.
    In parte sì, ma a livello economico la disomogeneità oggi è ancor maggiore di allora, con differenze ancor più grandi tra nord e sud e regioni dello stesso nord che stanno rimanendo visibilmente indietro come il Piemonte.


  7. #21787
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    443
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Appunto: quando non funziona più ti metti con qualcun'altro, mica cerchi di rattoppare cose che non funzionano per un non ben precisato amore per l'unità nazionale. A qual pro farlo?
    la vita è sacrificio, il matrimonio lo è anche nella buona e cattiva sorte, il vivere insieme in un condomino, in un Comune, in una Regione, in una nazione è anche un sacrificio.
    Finchè però è una questione economica non sono guai. Sono guai per i quali non guadagnano i preti, detto locale, non son lutti come quelli che porterebbe una guerriglia urbana e per le campagne come nel caso di guerra civile fratricida.

    La vita è portare la croce, ma con amore

  8. #21788
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,533
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    la vita è sacrificio, il matrimonio lo è anche nella buona e cattiva sorte, il vivere insieme in un condomino, in un comune, in una Regione, in una nazione è anche è un sacrificio.
    Ripeto: a qual pro sacrificarsi quando sono disponibili soluzioni più efficienti per tutti? La mia visione degli stati è molto più vicina ad un'azienda che ad una famiglia.


  9. #21789
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    443
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Ripeto: a qual pro sacrificarsi quando sono disponibili soluzioni più efficienti per tutti? La mia visione degli stati è molto più vicina ad un'azienda che ad una famiglia.
    ti darei ragione, anche io sono per l'efficienza, mi vedono male al Sud perchè sono una persona molto precisa e corretta, però gli Stati hanno una sacralità, in passato i re avevano la benedizione dal Papa o dal capo della Chiesa del tal Stato.
    Ci sono alcuni re proclamati santi in Francia. Gli Stati sono una specie di famiglia, con una stessa lingua, cultura, abitudini simili, non uguali ma perlomeno somiglianti in modo che possa funzionare, anche se stringendo molto i denti .
    Io queste cose le ho apprese, non le ho sempre sapute.
    Prima di studiare le profezie che avvengono da secoli e secoli ti avrei dato ragione, ma da esse ho compreso che dividersi è persino peggio che stare insieme.
    Al limite come con il matrimonio è ammessa la separazione ma non un divorzio definitivo.
    Si farebbe bene a far stringere la cinghia ai parassiti per qualche anno e valutare poi come rispondono, se non rispondono bene altri y anni di autosostentamento con il pil locale della tal Regione inefficiente.
    Che imparino ad essere responsabili.
    Però è un percorso che richiede tempo, doveva essere fatto qualche decennio fà. Ormai siamo fuori tempo massimo, il malcostume e la delinquenza è arrivata persino al Nord Italia, il quale credevo anni fa che avrebbe fatto emergere il Sud dal torpore e dalla indolenza, dalla corruzione, e invece è avvenuta una espansione del problema.
    Sono molto dispiaciuto per questo, davvero tanto.
    Il mio modo di pensare e i miei studi economici sono alla milanese, dove è stata inventata la contabilità, per cui il marcio della corruzione pubblica e privata che si è andata diffondendo è per me una grande mazzata all'entusiasmo.
    Però me ne sono capacitato, pian pianino.
    Poi la scoperta delle profezie mariane(ed inoltre in parte l'Apocalisse di san Giovanni, anche se criptica ed allegorica) mi ha dato la risposta di quello che accadeva sia in Italia che nel Mondo.
    Nonchè su quello che accadrà.

  10. #21790
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,718
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Resto della mia, l'Europa con tante piccole patrie non funzionerebbe, ci sarebbero troppi interessi.
    E non è vero che l'unità italiana è riuscita , si conti che è tra le più recenti in Europa (siamo nati assieme alla Germania).
    Le piccole patrie infatti altrove sono un concetto oramai superato.
    Del resto, ci vedete la catalogna da sola a competere con Brasile e Cina?
    Serve una UE forte su questo mi pare siamo d'accordo tutti, anche se per averla ci vorranno almeno 20-30 anni, serve cioè che la generazione dei primi anni 2000 vada al potere.
    La popolazione europea è prevalentemente anziana per cui legata anche a una visione vecchia, ma il mondo non è quello degli anni 70 come ben sappiamo, infatti, in Gran Bretagna chi è che ha votato per la Brexit?
    Gli ultra 65enni, praticamente la generazione anziana ha scelto per tutti

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •