Pagina 2306 di 2512 PrimaPrima ... 1306180622062256229623042305230623072308231623562406 ... UltimaUltima
Risultati da 23,051 a 23,060 di 25113
  1. #23051
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    52
    Messaggi
    2,064
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Se domattina lo spread resterà calmo, ci sarebbe più di un dubbio che vi sia qualche "eteropressione" anche sulle ns figure istituzionali
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  2. #23052
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    4,006
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Quando le classi digerenti di questo paese capiranno che non possono continuare a chiedere sacrifici a tutti gli altri senza rinunciare ad una virgola dei loro privilegi e dei loro intrallazzi ci sarà qualche speranza.

    Avere il PIL pro capite al livello del 1999 significa che ampi strati di popolazione stanno ben peggio rispetto a vent'anni fa, togli pensionati e benestanti che la crisi non l'hanno sentita e per molti altri c'è stato un peggioramento drammatico. È inutile lamentarsi degli ignoranti che non capiscono, se siamo arrivati a questo punto la responsabilità è tutta delle classi dirigenti che non sono state in grado di adattare la nostra economia ad un contesto profondamente mutato. In Spagna al processo per corruzione che ha appena fatto cadere il governo hanno inflitto pene di quasi 40 anni ad altissimi dirigenti del partito di governo, credi che in Italia sarebbe possibile?

    Risposte credibili ai problemi che abbiamo al momento non le sta producendo nessuno, istruiti o ignoranti, destra o sinistra, giovani o vecchi.
    Se la società spagnola di fronte alla crisi dei vecchi partiti produce Podemos e Ciudadanos mentre quella italiana mette in scena la campagna elettorale più insulsa e vuota di contenuti della storia repubblicana la responsabilità è in primo luogo di quelli che sono sicuramente europeisti e che sanno come va il mondo ma che hanno anche perso completamente il polso della società e sono incapaci di proporre soluzioni concrete al pari degli altri.
    Sovranismo e antieuropeismo non sono il nostro primo problema, sono solo un sintomo di un Paese che ha completamente perso la bussola.
    perfetto
    la classe dirigente del resto non è altro che lo specchio della nostra società che ha un profondo bisogno di uscire da un pericolosissimo stato catatonico
    finchè esisterà un capro espiatorio contro cui scagliarsi per scaricare le responsabilità di ciascuno di noi non si va da nessuna parte
    è una banalità assoluta intendiamoci
    ma una banalità fondamentale

  3. #23053
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,831
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    perfetto
    la classe dirigente del resto non è altro che lo specchio della nostra società che ha un profondo bisogno di uscire da un pericolosissimo stato catatonico
    finchè esisterà un capro espiatorio contro cui scagliarsi per scaricare le responsabilità di ciascuno di noi non si va da nessuna parte
    è una banalità assoluta intendiamoci
    ma una banalità fondamentale
    Ma infatti.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  4. #23054
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    461
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da and1966 Visualizza Messaggio
    Se domattina lo spread resterà calmo, ci sarebbe più di un dubbio che vi sia qualche "eteropressione" anche sulle ns figure istituzionali
    Con voci di messa in stato di accusa del Presidente e la certezza di elezioni anticipate mi sorprenderebbe un calo dello spread... Personalmente trovo più preoccupante la situazione politica che si è venuta a creare questa sera dell'eventualità di Paolo Savona ministro dell'Economia.
    Mattarella è rimasto certamente nelle sue prerogative costituzionali ma difendere gli equilibri costituzionali non porta voti dopo un ventennio in cui quasi tutti i partiti li hanno trattati come orpelli, ostacoli, cose da professoroni. Anche il terrorismo economico usato come motivazione delle sue scelte ormai sortisce effetti opposti nella quasi totalità dei casi.
    Ora rischiamo anche di bruciarci Cottarelli, che rimane una delle poche personalità tecniche veramente spendibili per ruoli di governo che ci sono rimaste. Brutta serata.

  5. #23055
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,929
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Con voci di messa in stato di accusa del Presidente e la certezza di elezioni anticipate mi sorprenderebbe un calo dello spread... Personalmente trovo più preoccupante la situazione politica che si è venuta a creare questa sera dell'eventualità di Paolo Savona ministro dell'Economia.
    Mattarella è rimasto certamente nelle sue prerogative costituzionali ma difendere gli equilibri costituzionali non porta voti dopo un ventennio in cui quasi tutti i partiti li hanno trattati come orpelli, ostacoli, cose da professoroni. Anche il terrorismo economico usato come motivazione delle sue scelte ormai sortisce effetti opposti nella quasi totalità dei casi.
    Ora rischiamo anche di bruciarci Cottarelli, che rimane una delle poche personalità tecniche veramente spendibili per ruoli di governo che ci sono rimaste. Brutta serata.
    Nei prossimi 10-15 giorni i mercati e lo spread secondo me balleranno e di brutto... non escluderei neppure una puntata attorno o perfino oltre quota 300 dello spread... tra l'altro non so fino a quando questa situazione di incertezza non inciderà sulle aspettative reali degli investitori... che a breve secondo me "prezzeranno" anche l'eventualità di una vittoria delle forze antisistema alle prossime imminenti elezioni anticipate, vittoria che rischia di essere davvero facile... insomma mi sa che il calo di fiducia nella tenuta del sistema paese frenerà la debole ripresa economica in atto e non escludo nulla, neppure che entro qualche mese si torni a un contesto di stagnazione... Purtroppo mi attendo anche un aumento del flusso di capitali in uscita... magari niente di drammatico (nel breve termine) ma non è detto che non si arrivi alla fuga di capitali, con così tanta incertezza e con la più grave crisi istituzionale in atto dal 1948 a oggi, il quadro secondo me può deteriorarsi in tempi rapidissimi...
    Ultima modifica di galinsoga; 27/05/2018 alle 20:45

  6. #23056
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    32,096
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Scusate una cosa, visto che secondo molti italiani il Governo della salvezza è stato fatto cadere dalla Merkel, dall'Europa e chi più ne ha più ne metta....

    Ma se tu nomini come ministro uno che sai bene non essere accettato dal Presidente della Repubblica, e lo sai bene, se vuoi veramente salvare il Governo, ne scegli un altro. Non fai cadere il Governo per un solo ministro, giusto?

    Invece, evidentemente, quello che volevano i lider maximi dei due partiti oggi con più appeal era esattamente questo. Non volevano governare. Volevano al contrario passare per le povere vittime del sistema e prendere ulteriori voti.

    Facendo leva sul fatto che mediamente l'italiano si beve buona parte delle cose che gli vengono raccontate dal leader politico "anti-sistema" (doverosamente fra virgolette, perchè invece sono pro-sistema come tutti gli altri !) si può pensare di raccattare ancora più voti.

    Probabilmente pure io avrei agito in modo contrario fossi stato Mattarella, ma di certo il vittimismo giallo-verde mi fa a dir poco sorridere, posto che ormai nulla più mi stupisce della deriva Peroniana o Chavista che sta prendendo il Paese.

    Quanto allo spread, finchè non interverrà la BCE garantendo misure ulteriormente espansive a quelle attualmente presenti è assolutamente ovvio aspettarsi una risalita e pure pesante a mio avviso.
    Ma secondo me sarà solo questione di tempo per quell'aspetto: il vero momento in cui si pagherà il conto del Quantitative Easing è ancora lungi da venire (e verrà probabilmente quando l'inflazione salirà oltre il 2%).
    Avatar: c'è chi ha CR7 e chi ha ANTE7.

  7. #23057
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,718
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Scusate una cosa, visto che secondo molti italiani il Governo della salvezza è stato fatto cadere dalla Merkel, dall'Europa e chi più ne ha più ne metta....

    Ma se tu nomini come ministro uno che sai bene non essere accettato dal Presidente della Repubblica, e lo sai bene, se vuoi veramente salvare il Governo, ne scegli un altro. Non fai cadere il Governo per un solo ministro, giusto?

    Invece, evidentemente, quello che volevano i lider maximi dei due partiti oggi con più appeal era esattamente questo. Non volevano governare. Volevano al contrario passare per le povere vittime del sistema e prendere ulteriori voti.

    Facendo leva sul fatto che mediamente l'italiano si beve buona parte delle cose che gli vengono raccontate dal leader politico "anti-sistema" (doverosamente fra virgolette, perchè invece sono pro-sistema come tutti gli altri !) si può pensare di raccattare ancora più voti.

    Probabilmente pure io avrei agito in modo contrario fossi stato Mattarella, ma di certo il vittimismo giallo-verde mi fa a dir poco sorridere, posto che ormai nulla più mi stupisce della deriva Peroniana o Chavista che sta prendendo il Paese.

    Quanto allo spread, finchè non interverrà la BCE garantendo misure ulteriormente espansive a quelle attualmente presenti è assolutamente ovvio aspettarsi una risalita e pure pesante a mio avviso.
    Ma secondo me sarà solo questione di tempo per quell'aspetto: il vero momento in cui si pagherà il conto del Quantitative Easing è ancora lungi da venire (e verrà probabilmente quando l'inflazione salirà oltre il 2%).
    Il messaggio che è trasparso è questo ahimè.
    Però Savona alla Germania non piaceva, la stampa lo aveva detto chiaramente

  8. #23058
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    35
    Messaggi
    5,809
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Scusate una cosa, visto che secondo molti italiani il Governo della salvezza è stato fatto cadere dalla Merkel, dall'Europa e chi più ne ha più ne metta....

    Ma se tu nomini come ministro uno che sai bene non essere accettato dal Presidente della Repubblica, e lo sai bene, se vuoi veramente salvare il Governo, ne scegli un altro. Non fai cadere il Governo per un solo ministro, giusto?

    Invece, evidentemente, quello che volevano i lider maximi dei due partiti oggi con più appeal era esattamente questo. Non volevano governare. Volevano al contrario passare per le povere vittime del sistema e prendere ulteriori voti.

    Facendo leva sul fatto che mediamente l'italiano si beve buona parte delle cose che gli vengono raccontate dal leader politico "anti-sistema" (doverosamente fra virgolette, perchè invece sono pro-sistema come tutti gli altri !) si può pensare di raccattare ancora più voti.

    Probabilmente pure io avrei agito in modo contrario fossi stato Mattarella, ma di certo il vittimismo giallo-verde mi fa a dir poco sorridere, posto che ormai nulla più mi stupisce della deriva Peroniana o Chavista che sta prendendo il Paese.

    Quanto allo spread, finchè non interverrà la BCE garantendo misure ulteriormente espansive a quelle attualmente presenti è assolutamente ovvio aspettarsi una risalita e pure pesante a mio avviso.
    Ma secondo me sarà solo questione di tempo per quell'aspetto: il vero momento in cui si pagherà il conto del Quantitative Easing è ancora lungi da venire (e verrà probabilmente quando l'inflazione salirà oltre il 2%).
    Concordo completamente con te .
    Io credo che il pseudo-governo giallo verde abbia stillato, in fase di preaccordo, un programma talmente fuori da ogni grazia divina e fatto di promesse irrealizzabili (cancellazione della legge Fornero, introduzione del reddito di cittadinanza e della flat tax, annullamento delle grandi opere tipo la Torino-Lione o il gasdotto pugliese… e queste sono le prime che mi vengono in mente) che renderlo effettivo senza produrre alcun danno alle tasche degli italiani (e soprattutto spiegarlo alla platea elettorale da cui hanno preso voti) è parso impossibile persino ad un sordociecomuto Pertanto che si fa? Si trova un pretesto per andare a votare, dando la colpa al primo st…..o che capita (il presidente della Repubblica) e non assumendosi le proprie responsabilità.

    Perché il nostro paese è diventato questo, un luogo dove ce ne si frega dell'interesse comune e si dà sempre la colpa al primo che capita, non assumendosi mai la responsabilità delle proprie azioni.
    Io, comunque, sono seriamente preoccupato perché non vedo, nell'opposizione o presunta tale e rappresentata dai due partiti sconfitti alle recenti elezioni, una forza tale da contrastare questo dilagare di arroganza e supponenza… E degli argomenti da mettere sul tavolo ne avrebbero tanti eh, fermo restando gli errori, anche gravi, compiuti durante la loro legislatura
    Ultima modifica di Gio83Gavi; 28/05/2018 alle 00:35
    IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  9. #23059
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    52
    Messaggi
    2,064
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    ......
    Io, comunque, sono seriamente preoccupato perché non vedo, nell'opposizione o presunta tale e rappresentata dai due partiti sconfitti alle recenti elezioni, una forza tale da contrastare questo dilagare di arroganza e supponenza… E degli argomenti da mettere sul tavolo ne avrebbero tanti eh, fermo restando gli errori, anche gravi, compiuti durante la loro legislatura
    Perché, i due attuali partiti di opposizione cosa sono, se non un concentrato di arroganzs e supponenza? Le affermazioni da bambini "adesso governate voi", invece di proporre un costruttivo atteggiamento alla tedesca (visto che qui la Germania piace tanto .....) per arrivare ad una "grossekoalition" non sono un atteggiamento arrogante?

    Fai bene ad essere preoccupato, perché fra nuovi, pseudonuovi e vecchi partiti è solo una gara ad urlare chi ce l' ha più lungo.

    Le famose riforme strutturali sono elettoralmente troppo indigeste (3/4 della forza attiva di questo paese finirebbe per essere cacciata a calci in c... dal proprio posto di lavoro), meglio promettere soldi facili a chi resta in panciolle.
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  10. #23060
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,929
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da and1966 Visualizza Messaggio
    Perché, i due attuali partiti di opposizione cosa sono, se non un concentrato di arroganzs e supponenza? Le affermazioni da bambini "adesso governate voi", invece di proporre un costruttivo atteggiamento alla tedesca (visto che qui la Germania piace tanto .....) per arrivare ad una "grossekoalition" non sono un atteggiamento arrogante?

    Fai bene ad essere preoccupato, perché fra nuovi, pseudonuovi e vecchi partiti è solo una gara ad urlare chi ce l' ha più lungo.

    Le famose riforme strutturali sono elettoralmente troppo indigeste (3/4 della forza attiva di questo paese finirebbe per essere cacciata a calci in c... dal proprio posto di lavoro), meglio promettere soldi facili a chi resta in panciolle.
    Rischiamo di sfiorare molto da vicino il tema della politica-politica (vietatissimo) e secondo me hai ragione sotto diversi aspetti, a partire dall'atteggiamento immaturo delle forze politiche uscite sconfitte dalle elezioni, anzi, a dirla tutta del PD. Però ricordiamoci di una cosa: prima delle elezioni proprio al "Grossen Koalition" post-elettorale era il tema più "divisivo" della campagna elettorale, perché il timore delle forze "antisistema" era proprio quello che si formasse una grande coalizione tra PD, FI e centristi e Lega e M5S hanno fatto una campagna furibonda contro "Inciuci" e "Nazareni bis". Tra l'altro si è parlato tanto del veto del M5S nei confronti di Berlusconi e FI, ma non si è data la stessa enfasi al veto leghista nei confronti del PD. E' chiaro che dietro il mascheramento ideologico c'era il timore, da parte di Salvini, che un'eventuale grande coalizione con dentro il PD (magari solo la parte "renziana") avrebbe compensato lo sbilanciamento verso la Lega all'interno del Centro-Destra e avrebbe ridotto (e di molto) i suoi margini di manovra...
    Ultima modifica di galinsoga; 28/05/2018 alle 17:02

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •