Pagina 4 di 31 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 309
  1. #31
    Tempesta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    10,022
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Ufficialmente il topic migliore della giornata

    Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

  2. #32
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    Mi aspetterei un JS che risale in Atlantico verso NE (senza andare nei particolari geografici, tipo js verso il Polo o Svalbard o isole artico siberiano?) e discendente sull'Europa, molto genericamente (Francia meridionale?Alpi?Balcani).
    Una descrizione di questo tipo ricadrebbe in uno schema generico con Rossby in grado di creare l'inversione di gradiente a cui si riferiva Matteo e ad una tendenza delle westerlies di evitare il passaggio da W ad E (o simile) sull'Europa occidentale.
    Di solito prendo come riferimento le coste atlantiche tra Spagna e UK dove lo "sfondamento" a cui si riferisce Giuseppe non avviene:
    Immagine
    coerentemente con quello che avevo già scritto in autunno e avevo cercato di sintetizzare con questa immagine:
    Connecting tropo-strato....-rtavn38415.gif

  3. #33
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    15,224
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    visto che questo è il TD delle dinamiche interconnesse tra tropo e strato, volevo porre una domandina banale e che lascia il tempo che trova visto che si basa sul determinismo long-range. prendiamo una carta di oggi:



    la formazione di un solido e robusto anticiclone termico (o cmq ibrido) russo-siberiano potrebbe interferire con l'approfondimento del VPS? cioè, fungendo da blocco ai venti occidentali riuscirebbe a veicolare il caldo in alto tramite degli upper warmings e contrastare appunto l'approfondimento del VPS in corso e previsto. erro?
    ovviamente è un pour parler, non fucilatemi, so che mi sto riferendo ad una carta lontana e totalmente inaffidabile. segnalo però , per amor di cronaca, che la dinamica di formazione dell'anticiclone termico (o ibrido) parte già dalle 168h.
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #34
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,641
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    visto che questo è il TD delle dinamiche interconnesse tra tropo e strato, volevo porre una domandina banale e che lascia il tempo che trova visto che si basa sul determinismo long-range. prendiamo una carta di oggi:

    Immagine


    la formazione di un solido e robusto anticiclone termico (o cmq ibrido) russo-siberiano potrebbe interferire con l'approfondimento del VPS? cioè, fungendo da blocco ai venti occidentali riuscirebbe a veicolare il caldo in alto tramite degli upper warmings e contrastare appunto l'approfondimento del VPS in corso e previsto. erro?
    ovviamente è un pour parler, non fucilatemi, so che mi sto riferendo ad una carta lontana e totalmente inaffidabile. segnalo però , per amor di cronaca, che la dinamica di formazione dell'anticiclone termico (o ibrido) parte già dalle 168h.
    Jack lo studio dello SC autunnale nasce proprio da questa tua considerazione (sotto forma di domanda).
    Si un elevato SC con vaste aree termicizzate è proprio alla base degli studi di Cohen, OPI et similia.
    In buona sostanza l'opposizione termica di suddette aree alle westerlies generà in primis una deviazione del getto ben evidente dalla proiezione da te postata con sviluppo di potenti onde planetarie troposferiche che si affermano e tendono a strutturarsi su tutta la colonna d'aria.
    Diciamo che tali onde stanno lavorando da inizio autunno ed hanno generato l'anomalia artica e l'altrettanto anomalia termica fredda in Eurasia.
    Ora abbiamo un Eurasia in ghiacciaia nel periodo di massimo raffreddamento radiativo con un VP che nonostante pare potersi temporaneamente accorpare è "costipato" in un angoletto per ciò che tu hai detto prima.
    Ora sappiamo che un VPT fuori posizione genera flussi di calore e non è detto che ad un eventuale raffreddamento stratosferico possa far seguito un altrettanto violento riscaldamento dettato proprio dalla posizione anomala del VP in troposfera.
    Ricordiamoci sempre che la troposfera, più densa, comanda......
    Vediamo che succede.
    Sicuramente situazione accattivante

  5. #35
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,641
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Aggiungo un'altra cosa.
    Noi stiamo guardando a NE come al solito in inverno......
    Ma se ci avete fatto caso in GM stanno progressivamente rivisitando le loro stesse proiezioni del medio termine andando a limitare l'ingerenza delle westerlies sul continente.
    Segno evidente che l'opposizione termica è già molto importante da molti giorni sul continente.

  6. #36
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    15,224
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    grazie mille Giuseppe, sempre gentile e disponibile. immaginavo una risposta simile ma sei stato più che esaustivo. beh, aspettiamo ancora qualche giorno. se dovesse essere confermata la proiezione di ECMWF dovremmo vederne gli effetti subito dopo....
    Si vis pacem, para bellum.

  7. #37
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    50
    Messaggi
    7,142
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Oggi mi fermerei sulla carta che ha postato Jack9 e ottimamente commentata da Giuseppe proprio al fine di sottolineare la difficoltà insita nei GM (gfs per primo) nel riuscire correttamente a valutare l'influenza degli strati di inversione termica.
    La maggiore / minore invadenza da parte del vortice canadese nel comparto atlantico e quindi da parte delle westerlies (che sono venti resi tiepidi dall'oceano) dipende dalla spinta che il vortice riesce ad imprimere alle stesse in direzione dell'Islanda e del nord Europa.
    L'opposizione, qualora ben strutturata, costringe i forti venti occidentali ad una brusca virata in prossimità del blocco creando un bivio ove gli stessi si biforcano.
    Una parte segue una via molto bassa subtropicale per poi congiungersi con la j.s. che passa nel continente eurasiatico sotto i 30°N, un'altra vola verso l'artico eurasiatico portando con se aria calda e strutturando così la propaggine dinamica di quello che poi tende a divenire una mastodontica struttura altopressoria, termica nel cuore del continente.
    In presenza di queste possibili (siamo ancora troppo in là) proiezioni occorre fermarsi per vedere come i gm riusciranno ad immagazzinare e tradurre i dati inizializzati giorno dopo giorno.

    Attendiamo.
    Matteo

    Freelance

  8. #38
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    50
    Messaggi
    7,142
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Attenzione anche a questo aspetto.
    Alcuni giorni fa parlavo di un reset (male interpretato probabilmente per colpa mia) intendendo con esso la necessità di raccogliere i principali centri motori ad opera di un rinforzo zonale il quale potesse in qualche modo riassorbire le sinottiche a debolissimo gradiente le quali tuttavia si stavano rivelando dannose e impeditive affinché si possa strutturare nel comparto atlantico ed europeo un "mode winter on"
    Lo sprofondamento di un ramo della corrente a getto in biforcazione verso il nord Africa è cosa certamente favorevole qualora non strutturi un getto troppo ondulato e, men che meno dei cut-off a corrente alternata, al largo del Marocco.

    Ci troveremo forse a percorrere questa opportuna modifica:

    Connecting tropo-strato....-16121900_1300.gif Connecting tropo-strato....-16122100_1300.gif

    Indispensabile per indebolire il contributo caldo dinamico dell'alta pressione di blocco che ad oggi ha tenuto ben separate le avvezioni fredde da est rispetto la confluenza umida di origine atlantica (noi nel mezzo ) .
    Da qui potrebbe nascere quel famoso e desiderato "taglio della radice"....

    vedremo se i gm confermeranno tale modifica.
    Matteo

    Freelance

  9. #39
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    .
    Ripeto che il tipo di zonalità atlantica ha la caratteristica di passare alto e non è proprio un comportamento frequente
    (solo 6 volte dal dopoguerra 1952/53 1953/54 1973/74 1980/81 1990/91 2004/05 anche se è possibile che qualche altro inverno con JS alto possa essermi sfuggito):
    Allegato 446662
    Pertanto sperare in una tendenza diversa dall'attuale sarebbe come andare contro i desideri meteo dalla maggioranza degli utenti che scrive di più in inverno.
    Quando ci ricapiterà un'Europa occidentale sgombra da JS atlantico come l'attuale?
    Se le correnti atlantiche continueranno a passare alto, allora presto l'aria continentale disporrà i rami discendenti delle Rossby da NE a SW (seconda parte di dicembre).
    sembra che i forecast continuino a diramare le westerlies in Atlantico: sopra il 60° parellelo e in zona subtropicale
    Connecting tropo-strato....-rtavn7215.gif
    è sempre stato un inverno più freddo del normale in questi casi su Mediterraneo(i 6 casi precedenti dal dopoguerra).

  10. #40
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    50
    Messaggi
    7,142
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Connecting tropo-strato....

    Questo passaggio segna la possibile apertura alle azioni retrogressive:


    Connecting tropo-strato....-16121906_1306.gif Connecting tropo-strato....-16122018_1306.gif

    Tempi ancora lunghi ma dinamica sostanzialmente condivisa dai 2 gm.
    Matteo

    Freelance

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •